Asd Nettuno calcio, c’è da invertire la rotta

Nettuno-SS. Pietro e Paolo 0-1. Infortuni per Maggiore e Capaldo
C’è tanta voglia di lavorare e risalire la classifica in casa Nettuno dopo questo primo scorcio di stagione, negativo a livello di risultati. La classifica è bugiarda, dirigenza e staff tecnico ne sono consapevoli, ma bisogna fare i conti con la realtà. Per questo motivo, la squadra si dovrà impegnare ancora di più in allenamento, in vista della trasferta contro il Borgo Santa Maria di sabato prossimo.

La partita contro il SS. Pietro e Paolo si è messa subito in salita per un rigore concesso agli ospiti al 20′ del primo tempo. Schiavello e il centravanti avversario si trattengono la maglia a vicenda, l’arbitro fischia il rigore, valutando l’azione come chiara occasione da gol, e sventola il cartellino rosso sotto al naso del nostro centrale difensivo.
Nonostante l’inferiorità numerica, la reazione della squadra c’è, anche se la vera grande occasione capita sui piedi di Tatta solo all’85esimo minuto, ma il centravanti verdeblù non riesce a finalizzare.

Da registrare nel bollettino medico l’infortunio del centrocampista Salvatore Maggiore nel primo tempo: la diagnosi parla di forte distorsione di primo grado al ginocchio con interessamento del legamento collaterale e menisco mediale. Ne avrà per circa 20 giorni.
Si ferma anche il portiere Agostino Capaldo in allenamento: probabile lesione del menisco laterale del ginocchio destro. Dovrà osservare un periodo di riposo di 10 giorni prima di sottoporsi alla risonanza che sancirà l’effettiva entità dell’infortunio.