Sandalo, esposto sulla casa fantasma devastata dall’esplosione

Tre esposti finiti nel vuoto e un edificio abbandonato al degrado dal 2013, quando si verificò una terribile esplosione.
Un cittadino è tornato a segnalare – dopo l’interessamento del Comitato di Sandalo – la situazione di pericolo nello stabile di via Lago Maggiore 6, a Nettuno, scrivendo a commissario prefettizio, polizia locale, vigili del fuoco, carabinieri, forestale, questura. L’edificio in questione, dopo la deflagrazione di sei anni fa, si è trasformato in un deposito di rifiuti.

“In via lago maggiore n.6 – denuncia Giorgio Salvoni – vi è la presenza di un edificio costituito da palazzina di appartamenti, al cui interno, per condotta abituale illecita di ignoti, si è di fatto trasformato in luogo di scarico, deposito incontrollato, ricettacolo di rifiuti di ogni genere. Si evidenzia che i rifiuti all’interno sono di ogni tipo e di quantità elevate, contornati da folta vegetazione di rovi ed erbacce. All’ingresso dell’edificio sono presenti contatori Enel di energia elettrica con vicino rovi, erbacce e rifiuti.
La palazzina in oggetto nel 2013 ha subito un’esplosione a causa di una fuga di gas, nessun cartello è stato apposto per la segnalazione di un eventuale danno strutturale dell’edificio, né alcun avviso è stato posto per la segnalazione di un eventuale sequestro della proprietà da parte delle autorità giudiziarie. L’ingresso della recinzione è privo di cancello quindi facilmente accessibile.
Si evidenzia la presenza dei seguenti rischi:
Rischio incendio con conseguente danno ambientale; Rischio igienico sanitario per possibili esalazioni dei rifiuti e danno ambientale; Rischio incolumità bambini, considerato che è facilmente accessibile e la struttura risulta, almeno visibilmente, pericolante con evidenti danni alle strutture verticali. Richiedo un intervento urgente per i dovuti ed opportuni accertamenti e la messa in sicurezza della struttura.

Il 30 ottobre 2018 il “Nuovo Comitato di Quartiere Sandalo” ha già inviato un esposto ma la situazione è soltanto peggiorata. Un intervento è doveroso.