Ostia. Sette condanne al clan Spada per la sparatoria del 2013

Condanna a 8 anni di carcere per Ottavio Spada, accusato di tentato omicidio. E’ la sentenza della prima corte d’Assise di Roma al processo che vedeva imputati 7 esponenti del clan di Ostia e che ha condannato a 3 anni, tra gli altri, Carmine Spada. In totale sono state emesse condanne per oltre 20 anni.

I fatti avvennero nella notte del 16 luglio 2013, durante uno scontro tra esponenti della famiglia Spada e membri del clan rivale dei Triassi di cui fu testimone la nota giornalista di ‘Repubblica’ Federica Angeli, che sentì due colpi di pistola e si affacciò alla finestra, riconoscendo i due esponenti della famiglia Spada, Carmine e Ottavio. La giornalista, che denunciò quanto visto e scelse di testimoniare al processo, da allora vive sotto scorta  per paura di ritorsioni del clan.