Nettuno. 33enne telefona alla ragazza: “mi ammazzo” e si butta tra le onde, ricerche ancora in corso

Sono ancora in corso le ricerche del ragazzo che questa sera attorno alle 20,00 si è gettato in acqua davanti alla spiaggia di Scacciapensieri. Da quanto riferito dalla fidanzata l’uomo, 33 enne di origine marocchina,  le avrebbe telefonato annunciando l’intento di volersi suicidare. Sempre da quanto riferito dalla ragazza l’uomo era ubriaco. La ragazza  è subito accorsa e dal parcheggio del Santuario lo ha visto da lontano mentre si avventura in mezzo alle onde alte, per poi vederlo sparire. Ha chiamato subito il 112. L’uomo prima di entrare in acqua si è tolto il giubbotto, i pantaloni la maglia e le scarpe, lasciandoli sulla spiaggia. All’interno del giubbotto è stata trovata una bottiglia di birra. Anche una coppia di adolescenti ha riferito di aver visto l’uomo entrare in acqua. Sul posto sono intervenuti i poliziotti del Commissariato di Anzio, la Guardia costiera, un’ambulanza, i Vigili del fuoco e i sommozzatori.  Le ricerche sono rese molto difficili dal mare in burrasca e dall’oscurità sopraggiunta. La ragazza e gli amici del 33enne giunti sul posto hanno cercato disperatamente di trovare il poveretto.