Anzio, Villa dei Pini trasferisce i casi positivi nel nuovo reparto Covid-19

Ad Anzio i casi positivi al coronavirus accertati nella casa di cura di Villa dei Pini, sono stati spostati al primo piano, nel reparto covid-19. Una misura adottata per interrompere le linee di trasmissione del virus ed isolare gli anziani. Il trasferimento è stato effettuato dagli operatori sanitari della struttura, che hanno trasportato gli ospiti con l’ascensore dal terzo al primo piano. Mentre prima, a quanto ci viene riferito il terzo piano sarebbe stato diviso in due, tra negativi e positivi. Ad oggi i degenti sarebbero in tutto 15. Dei 18 casi accertati, due anziani sono morti di 88 e 77 anni, mentre un uomo è stato trasferito perché le sue condizioni necessitavano di un ricovero ospedaliero. Per il momento, non ci sono comunicazioni ufficiali sull’apertura del primo piano, che è stato al centro del dibattito politico locale per diversi giorni. La maggior parte degli anziani positivi è allettata e richiede grande impegno ed attenzione. Gli operatori spostati nel reparto Covid-19, fanno turni estenuanti anche di 12 ore e sono dotati dei dispositivi previsti per l’area. Di fatto la casa di cura Villa dei Pini di Anzio anche se in via emergenziale, ha un reparto Rsa Covid in funzione per i suoi ospiti, il primo del Litorale. Potrà ospitare solo i positivi della struttura o anche di altre? Nella giornata di giovedì dei 7 casi positivi registrati ad Anzio, 6 sono collegati alla struttura.