Nettuno. Il sindaco: Basta ultimatum, Forza Italia vada all’opposizione

In replica alla comunicazione del gruppo consiliare di Forza Italia che nei giorni scorsi con una comunicazione stampa ha chiesto la delega all’Ambiente ed ha contestato la politica di questa Amministrazione nel settore rifiuti, ci sono alcune questioni importanti da precisare.
E’ il Sindaco e nessun altro a stabilire a chi vanno le deleghe assessorili. Nessun gruppo politico si può permettere di avanzare richieste a mezzo stampa. E’ un fatto questo che spero di non dover ribadire oltre. Nello specifico il settore Ambiente è e resterà nelle mie mani. Questa Amministrazione, nei limiti delle sue possibilità, si sta impegnando al massimo per difendere i livelli occupazionali del settore rifiuti, senza in nessun caso stare a guardare possibili appartenenze o simpatie politiche. Non è quella delle comunicazione aggressiva, degli ultimatum o delle minacce la via del dialogo in questa maggioranza e questo atteggiamento non sarà tollerato oltre. La porta del Sindaco è sempre aperta per tutti ed è in Comune che si affrontano questioni delicate e spinose, come i livelli occupazionali della Tekneko, problema che questa maggioranza ha ereditato grazie a scelte fatte molto prima del suo insediamento. Fin troppe volte sono stato costretto a chiarire tramite note stampa la mia posizione su contestazioni mosse tramite giornali e non nelle forme dovute, per questo non intendo lasciare spazio ad ulteriori episodi che contribuiscono a creare sfiducia nella politica in chi governa, quindi chi intende discutere con il Primo cittadino tramite ultimatum può scegliere di farlo dai banchi dell’opposizione.
Alessandro Coppola Sindaco di Nettuno