Piano particolareggiato, Mazzi: “Attendiamo osservazioni, strumento indispensabile”

“Attendiamo le osservazioni al Piano Particolareggiato del Centro Urbano ritenendo che queste siano uno strumento unico ed indispensabile per recepire, come amministrazione, indicazioni atte alla stesura del Piano attraverso il processo di partecipazione cittadina”
L’Amministrazione ha attivato le procedure, previste dalle normative, finalizzate al perfezionamento della variante urbanistica del centro Urbano già adottato dalla Amministrazione con deliberazione di Consiglio Comunale n. 17 del 17/04/2018. Il suddetto piano urbanistico si pone l’obiettivo di risolvere, attraverso la definizione maggiormente dettagliata di vari aspetti, alcune problematiche sorte nella attuazione del Piano Regolatore Generale.

Per proseguire l’iter procedurale della variante del Centro Urbano di Anzio il 29 novembre 2018 il Piano Particolareggiato è stato depositato per trenta giorni consecutivi presso la Segreteria Comunale e posto a disposizione, per libera visione, presso l’Ufficio Tecnico Comunale sito in Via di Villa Adele s.n.c. Tutti i cittadini interessati hanno
avuto la facoltà di prendere visione del suddetto Piano Esecutivo in Variante del Centro Urbano durante i citati trenta giorni e per ulteriori trenta giorni, ovvero fino al 28 gennaio 2019, chiunque potrà presentare osservazioni rispetto al piano citato. Attraverso le suddette osservazioni i cittadini potranno partecipare direttamente alla procedura di formazione dello strumento urbanistico, formulando motivate proposte e suggerimenti finalizzati all’eventuale miglioramento e perfezionamento delle previsioni del piano. Ove le suddette proposte siano condivisibili l’Amministrazione potrà procedere al relativo accoglimento. “Crediamo sia molto importante questa fase nella quale i cittadini potranno presentare le loro osservazioni al piano, alcune delle quali saranno predisposte anche d’ufficio per migliorare il progetto presentato ed improntare con la nuova amministrazione un “disegno di Citta”. Una variante di tale rilievo non può che passare per un processo di partecipazione cittadina alla quale, come amministrazione, abbiamo intenzione di dare massima propulsione tanto che siamo già in accordo con il Sindaco che, qualora dovessero pervenire osservazioni anche dopo la scadenza di tale termine, siamo comunque disposti come amministrazione a prenderne atto per poi valutarle in Consiglio Comunale. Grazie all’ottimo lavoro di questa amministrazione con l’approvazione del bilancio entro il 31 dicembre siamo in grado oggi, sin da subito, di attivare tutte le procedure atte alla stesura dell’indagine geologico vegetazionale e della valutazione ambientale strategica affinchè
si possa, sulla base dei risultati, dar seguito alle osservazioni presentate ed alle procedure Regionali per l’approvazione definitiva del Piano. Contiamo, nella primavera, di aver tutto pronto per inviare il Piano ai superiori organi Regionali dando così una risposta concreta ai tanti cittadini che sono in attesa di tale strumento urbanistico”.
Lo dichiara l’Assessore alle Politiche del Territorio di Anzio, Gianluca Mazzi.