Maranesi: “Cafà non dimentichi 20 anni di centrodestra. A sindaco non ci si autocandida”

    “Roberta Cafà è da vent’anni in politica: voleva a tutti i costi, essere il vicesindaco di Bruschini, per 5 anni ha fatto l’assessore con Bruschini, per altri 5 il consigliere comunale ed il Presidente di commissione con il sindaco Bruschini e per 10 anni, non essendo stata eletta, ha vissuto all’interno del centrodestra insieme a De Angelis quando era sindaco. Lo dico senza polemica con Roberta, alla quale sono legato da un rapporto di amicizia e di profonda stima, a Sindaco si viene candidati dai partiti politici, dalle liste civiche e da tante persone che scelgono il loro leader. Non ci si autocandida, in solitudine, con i parenti e con qualche amico”. Lo dichiara il consigliere comunale Liberi di Cambiare Marco Maranesi, in un velato invito alla Cafà a ripensarci e fare fronte comune sulla candidatura a sindaco di Candido De Angelis per il centrodestra unito. “Fermo restando che il nuovo non sempre è meglio del vecchio, anche lei è un politico di lungo corso in Alleanza Nazionale prima, nel PDL poi, in Forza Italia ieri e in una lista civica oggi. Il dato regionale di Anzio vede l’area di centrodestra al 45% e a quell’elettorato, insieme a quello degli indecisi, presenteremo una proposta programmatica seria ed un candidato sindaco preparato e vincente dello spessore di Candido De Angelis. Tanta stima ed affetto per Roberta Cafa’ ma non si può buttare nella spazzatura un patrimonio ventennale di centrodestra per sterili protagonismi personali”.